Paolo Vitali & Sonja Brambati
Larioclimb | Larioski | Bike | Qualido | Val di Mello | Masino-Bregaglia
Scialp | Alta Valtellina | Lecchese | Viaggi-Trips | Bibliografia |
@mail
LARIOCLIMB - Climbing around the Lake of Como

SCIALPINISMO INTORNO AL LARIO
PREALPI LECCHESI - VALSASSINA
C6.ZUC DI VALBONA 2134m
CIMA DELLE MINIERE 2083m - ZUC DI CAM 2192m
dalla Strada per Biandino, Introbio (LC)
PHOTO GALLERYApri con Google Earth
Clicca per ingrandire
Panoramica a 360° dalla cima della Q2083 del Camisolo o Cima delle Miniere

Profilo AltimetricoClicca per ingrandire
Rif.Grassi e Pizzo dei Tre Signori dallo Zuc di Valbona
Bella gita poco conosciuta e scarsamente frequentata. La prima parte si svolge sulla strada per Biandino, sciabile e divertente. Il bosco fino al Rif.Pio X è un po’ fitto, ma poi la sciata è garantita.

Periodo
Pieno inverno.

Accesso 
Da Introbio in Valsassina seguire la sterrata per Biandino, di solito fino al primo ponte a quota 826m. Da qui la stradina diventa molto stretta, senza spazi per eventuali manovre, ma si può ancora proseguire fino al secondo ponte (Ponte dei Ladri) a quota 1055m. Oltre è divieto.

Percorso
Continuare lungo la strada della Val Troggia (una scorciatoia sale subito a dx e si ricongiunge alla strada prima del Ponte dei Ladri) fino alla Bocca di Biandino 1450m. Appena giunti sul piano attraversare un ponticello e seguire le indicazioni per i Rifugi. Un bosco fitto conduce al Rif. Pio X 1688m da cui si percorre una evidente dorsalina, passare una stalla a q. 1922m e raggiungere il Passo del Camisolo 2020m. Dal Passo salire a sx alla Cima delle Miniere 2083m, oppure a dx allo Zuc di Valbona 2134m. Dalla cima si può scendere l’esile cresta in direzione opposta, senza sci, fino alla Bocca di Valbona 2047m per risalire alla cima dello Zuc di Cam 2192m.

Discesa
Per l’itinerario di salita. Dalla stalla a q. 1922m, con condizioni sicure, si può traversare a sx al canale che scende dallo Zuc di Valbona. Al termine della seconda strozzatura si supera uno scivolo ghiacciato a 45° di una decina di metri, che se ben innevato può essere sciato; altrimenti ci si aggrappa alle piante laterali. Oppure, dallo slargo fra le due strozzature spostarsi ancora a sx e scendere un canalino più ampio. Risalire quindi 50m al Rif. Pio X, dal quale si scende nel bosco a dx dell’itinerario di salita; quando il bosco si infittisce, con una diagonale a sx si riprende la traccia.

Cartografia: KOMPASS 1:50.000, foglio 105, Lecco - Valle Brembana
 
Versione stampabil PDF


Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  2006-2020  www.paolo-sonja.net

.
Accessi alla pagina SCIALP
Accessi alla Homepage Paolo&Sonja