Mercato ad Hai Phong
South East Asia
Vietnam del nord 1997
Halong Bay

Suggestioni esotiche

Costruzione di un'abitazione nella giungla di Cat Ba

Laos
Myanmar
Thailand
Vietnam
Cambodia by bike


Mercato del pesceNella foresta di Cat BaUn lungo e faticoso viaggio può essere vissuto solo in funzione di un ambito obbiettivo alpinistico, oppure viaggio ed arrampicata possono essere complementari uno all'altro. Nella seconda ipotesi una parete o una falesia possono anche fornire il pretesto per un viaggio esotico alla scoperta di luoghi e popolazioni sconosciuti. E' con questo spirito che nel Novembre del 1997 decidiamo di abbinare una seconda visita alle fantastiche falesie tailandesi della penisola di Phraa Nang ad un viaggio nel Vietnam del nord. Lo spunto ce lo forniscono i reportage e le foto di famosi climber come Todd Skinner, Greg Child e Lynn Hill, ultimo quello pubblicato sul National Geographic, sulle grigie guglie della Baia di Halong, appunto nel Vietnam del nord. Con la nostra filosofia del viaggio "fai da te" prenotiamo visto per il Vietnam e biglietto aereo per Ha Noi in una delle tante bancarelle della Kaosan Road di Bangkok, e nel frattempo ci rechiamo alle falesie ed alle spiagge della penisola di Phraa Nang a scaldare le ossa e stirare le dita (la relazione completa alla pagina della Tailandia). Lavorazione manuale del carboneProvenendo dalla calda ed accogliente Tailandia l'impatto con il Vietnam di Ha Noi è quasi uno shock, ad iniziare dal clima meno mite e quasi uggioso, per finire con l'accoglienza della gente, cordiale ma molto più distaccata e fredda dei tailandesi. Gli alberghi di Hanoi rendono subito l'idea della differenza del tenore di vita dei due paesi, così vicini ma così lontani! Naturalmente a meno di non isolarsi nelle finte ed innaturali comodità appositamente create per i turisti! Aratro nella foresta di Cat BaDiversamente dalla Tailandia, in Vietnam quasi nessuno parla inglese, ed organizzarsi da soli non è così semplice, ma neppure impossibile. Una cosa che infastidice particolarmente il viaggiatore esperto è la onnipresente ed esplicita differenziazione delle tariffe applicate ai locali ed agli stranieri, non contestabili nè tantomeno mercanteggiabili, come invece accade in quasi tutti i paesi orientali. Privati e pubblici esercizi espongono sempre degli incomprensibili cartelli con i prezzi locali, e la corrispondente tariffa "turistica" in espliciti dollari americani! Ha Long BayNonostante i prezzi siano per noi occidentali ancora abbastanza a buon mercato, la costante impressione del "pollo da spennare" è alquanto spiacevole. Il viaggio in treno, con orari apparentemente dalla puntualità svizzera, da Ha Noi ad Hai Phong, permette di ammirare pazientemente il piatto paesaggio di risaie e paesini; ancora meglio apprezzabili noleggiando il mezzo qui più comune di locomozione, la bici. E' sicuramente questo il mezzo che maggiormente abbiamo apprezzato e che consigliamo per avvicinarsi a questa gente ed apprezzarne la cordialità, girovagando per le viuzze dei paesini e le campagne, mangiando con loro e cercando di comunicare, per lo più a gesti!
Tramonto a Cat Ba Da Hai Phong per Ha Long City si può scegliere se viaggiare in pulman o in battello, entrambi fermano poco prima a Bay Chay, cittadina più vivibile della caotica ed industriale Ha Long; entrambe si affacciano sulla bellissima Ha Long Bay, ma purtroppo la frenetica attività di estrazione carbonifera rovina parecchio il fascino del luogo! L'immensa baia di Ha Long è costellata da innumerevoli isolotti calcarei grigio scuro che sarebbero una vera manna per l'arrampicata, ma fino ad ora pochissime sono le vie salite, e quelle poche solo parzialmente attrezzate. Arrampicata sugli scogli di Cat BaMa questo potrebbe anche essere un vantaggio per chi volesse sbizzarrirsi nell'apertura di vie, di ogni tipo e difficoltà! Anche se il mare ed il clima non sono neppure lontanamente paragonabili a quelli della vicina Tailandia. Comunque per arrampicare, il grosso ostacolo è rappresentato dalla logistica, poichè per raggiungere le basi degli isolotti occorrono ore di navigazione sul piatto mare della baia, il che di per se è affascinante, ma aihmè, noleggiare una chiatta locale con equipaggio per almeno una settimana rappresenta per una "spedizione famigliare a due" una spesa veramente eccessiva. Casa galleggiante di una famiglia di Ha LongQuindi per chi volesse ripeter l'esperienza consigliamo di formare un gruppetto sufficiente per ammortizzare tale spesa! Noi per l'occasione ci accontentammo di una singola giornata di navigazione, e ripiegammo poi all'isola di Cat Ba, parco nazionale, con la sua stupenda foresta, ed il mare non infestato dai battelli per il carbone. Qui trovammo anche qualche scoglio su cui arrampichicchiare, ma i ricordi migliori del Vietnam sono certamente quelli legati alle camminate nella giungla ed alle pedalate nei paesini periferici! 
 
Mappa generale della Halong Bay
  • 1) Tombestone Wall - 70 m 6b+ - sistema di fessure - portare nuts/camelots
  • 2) Boat People - 80 m 7a+ - 4 brevi tiri - 10 spit , portare nuts, friend e cordini - accesso direttamente dalla barca e doppia esposta direttamente dalla cima alla barca.
  • 3) Laughing Dug Wall - ?

  •  

Laos
Myanmar
Thailand
Vietnam
Cambodia by bike

South East Asia
Laos

 Testi, disegni e immagini  Copyright  ©  1997 Paolo Vitali – www.paolo-sonja.net