Paolo Vitali & Sonja Brambati
Larioclimb | Larioski | Bike | Qualido | Val di Mello | Masino-Bregaglia
Scialp | Alta Valtellina | Lecchese |Viaggi-Trips | Bibliografia |
@mail


PIZZO DI VAL CARNERA 2116m
VALLE DEL BITTO DI ALBAREDO (SO)
Versione stampabile Clicca per scaricare la topos da stampare 92KBClicca per scaricare il gdb GARMIN della gitaApri con Google Earth


Note: Della serie "a torto poco frequentata" questa insolita ma bella gita deve la sua impopolarità ai due sali e scendi che caratterizzano i primi tre quarti d'ora del tracciato, ma dal fondo della Valle del Bitto di Albaredo, vicino al Ponte di Garzino, il percorso si snoda in belle radure e boschi radi con esposizione e pendenza ideali. La cima vera e propria non si raggiunge con gli sci, anzi è pure problematica a piedi, solitamente ci si ferma sulla prima anticima (2035m) oltre il colletto con vista sulla Valle di Bormino (2012m). Un’altra alternativa potrebbe essere quella di salire al Pizzo Dosso Cavallo (2066m), anche questo però con una esile cresta finale o pendio molto ripido. Il dislivello della gita è comprende i due sali-scendi iniziali.
Q. partenza: 1130m.
Dislivello:ca.1200m.
Orientamento: N-E
Tempo: 4 h
Nota naturalistica: appena prima della casera dell’Alpe Vesenda Bassa il percorso passa a fianco dell’enorme abete di Vesenda,  350 anni e 5,7m di circonferenza!
Accesso stradale: dal centro di Morbegno (Valtellina, SO) imboccare la strada per Albaredo/Passo S.Marco. Passato Albaredo, dopo il primo tornante parcheggiare in corrispondenza del Ristoro Via dei Monti.
Versione stampabile pdf
Percorso: Imboccare la strada dell’antica via Priula, oltrepassare la chiesetta della Madonna delle Grazie ed abbassarsi due tornanti fino ad attraversare il torrente su due ponti consecutivi. Risalire fino alle baite del Dosso Chierico, dove si lascia la via Priula a sx per abbassarsi nuovamente sul sentiero di dx fin quasi in fondo alla Valle del Bitto di Albaredo, prima del Ponte di Garzino, in corrispondenza di un bivio segnalato cominciare a salire per il sentiero di sx. Un lungo diagonale porta a delle baite in una radura. Attraversare il torrente (ponticello) e salire verso dx fino all’abete di Vesenda. Continuare diritti attraversando il bosco fino ad una malga in un’ampia radura (Alpe Vesenda Bassa), oltre la quale un sentiero piega verso dx per attraversare il bosco successivo. Appena oltre il bosco si giunge all’Alpe Vesenda Alta (1648m). Proseguire diritti per gli evidenti dossi fino al Pianone di Vesenda (1861m). Entrare nella valletta che separa il Pizzo di Val Carnera a sx dal Pizzo Dosso Cavallo a dx. Per l’anticima del Pizzo di Val Carnera salire centralmente la valletta fino ad un evidente colletto (2012m) da cui si gode la vista sulla Valle di Bormino. Lasciati gli sci si può continuare qualche decina di metri fino all’anticima (2034m).
Discesa: per l’itinerario di salita, dal fondo della Valle due tratti di risalita, il primo per tornare a Dosso Chierico, ed il secondo per risalire alla Madonna delle Grazie; a seconda delle condizioni della neve può convenire rimettere le pelli.
Profilo altimetrico
Clicca per ingrandire
Cartografia: Comunità Montana Valtellina di Morbegno, Valli del Bitto di Gerola e Albaredo, carta escursionistica 1:25.000. 
Bibliografia: Le Valli del Bitto, Itinerari di sci alpinismo ed escursionismo invernale nel Parco delle Orobie Valtellinesi, Comunità Montana Valtellina di Morbegno, Andrea Savonito.

<---Clicca per ingrandire


Photo Gallery
Dosso Chierico
L'Abete di vesenda
Alpe Vesenda Alta
Alpe Vesenda Alta
Vista sul Masino
Salita con vista sul Disgrazia
Salita con vista su M.Lago. Pedena, Arazzini
La Bocchetta del Pizzo di Val Carnera
Discesa dal Pianone di Vesenda
Discesa con vista sul Disgrazia
Discesa con vista sul Passo S.Marco
Discesa con vista su Pedena, Arazzini
Discesa su l'Alpe Vesenda Alta
Discesa in polvere!
Discesa in polvere!
Discesa in polvere su l'Alpe Vesenda Alta

Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  Paolo Vitali/Pietro Corti - www.paolo-sonja.net