Stagione 2016-2017

ALPSTATION BRIANZA
.
.
Condividi questa pagina Bookmark and Share 

LARIOSKI la guida online dello scialp intorno al Lago di Como
   








Foto Giulia Meregalli
Z5/04/2017 
Purtroppo la nostra stagione scialp quest'anno è terminata molto anticipatamente causa l'aggravarsi progressivo di un problema al ginocchio sinistro di Sonja. Dopo l'ultima gita sui Pirenei ginocchio gonfio e a nulla sono serviti asportazioni di liquido, cortisone e synvisc ... dopo un mese era allo stesso punto, anzi peggio, ed abbiamo anche perso l'ormai programmato viaggio in Kyrghizstan, tanto sognato e faticosamente organizzato!
A breve contiamo almeno di riportare qualche foto e racconto dei nostri amici che sono potuti partire.  

27/02/2017 

Settimana scorsa i nostri amici maO, Franco, Ruggero ed Umberto sono rientrati da una bella trasferta sci-alp in Corsica. Qui sotto il video, e cliccando sul titolo il loro report. 

 

26/02/2017 
Pic de la Dona 2702m, Pirenei - Canigou (FR)

Torniamo all'incantevole villaggio di Mantet per un'altra salita a "La Dona" passando questa volta per la Porteille de Mantet. Discesa su bellissima mouquette nella Coma de la Portella.
25/02/2017 
Puig de L'Home Mort 2502m e Cambre D'Ase 2750m, dalla Val di Planes - Pirenei - Cerdagne (FR)

Partiti con un'idea diversa sul versante opposto della valle, la neve sembrava un po' "cartonata", veloce cambio di direzione pe questa cima che avevamo fatto dalla valle parallela ed il Couloir Nord. Discesa con un po' tutti i tipi di neve. 

19/02/2017 
Roc Colom 2507m, Pirenei - Canigou (FR)

Pensavamo fosse una gita un po' di ripiego, per via del dislivello limitato! Invece decisamente carina, con molte possibilità di discese e ripellate, panorama che spazia dal Canigou all'Ariege, e l'immancabile moquette.
18/02/2017 
Pic de la Dona 2702m, Pirenei - Canigou (FR)

Un favoloso angolino dei Pirenei, nel gruppo piu' meridionale del Canigou,  che ci ricorda tanto la Corsica. Partenza da Mantet, piccolo villaggio isolato dove vivono 25 anime, una bella valle cha da acesso a queste montagne sul confine con la Spagna, pendii anche ripidi, che si assestano pero' velocemente per via delle escursioni termiche. Una bella sciata sulla miglior moquette!

12/02/2017 
Chli Bielenhorn 2940m, Realp (CH)

Per la cronaca, ha nevicato molto di piu' in Val Bedretto che a nord, ma almeno a nord oggi la meteo era buona.
Ancora una bella sciata, ma l'effetto phon sta gia rovinando, bisogna evitare i pendii in pieno sud.
Ambiente sempre molto bello, ma troppa gente per i nostri gusti ... visti piu' scialp oggi che nella somma delle ultime tre stagioni! Sullo Stozi c'era la fila indiana!

11/02/2017 
Poncione di Valpiana 2660m, Val Bedretto (CH)

La mancanza di visibilità ci ha impedito l'eventuale discesa in Val Piana, ma anche la Val Cavagnolo ci ha riservato una splendida sciata in tanta polvere, caduta fresca ieri. Un po' di difficoltà per chi scende per primo, ma grazie al gruppetto che ci ha preceduto, poche tracce davano già un riferimento sufficiente per divertirsi. Sempre magica Bedretto! 

05/02/2017 
Cima della Rosetta 2142m, Val Gerola (SO)

Indecisi fino all'ultimo tra un giretto per quel di Artavaggio e la Gerola, dirigiamo infine verso la Cima della Rosetta, piu' che altro per via del suolo meno sassoso, considerando che nessuna delle due aveva fondo.
Parecchie tracce già di ieri e anche tanti scialp incontrati, ma la sciata è stata davvero carina, in polvere, senza mai toccare.

28/01/2017 
Pizzo Filone 3133m da Arnoga per la Val Viola e Val Minestra

Condizioni strepitose su questo versante est. Inizialmente pensavamo di passare per il Colle delle Mine (2804m), ma visto il ripido versante sud-est perfettamente assestato con 30 cm di fresca, abbiamo tirato diritto. Credo possa capitare molto raramente di salire e sciare questo versante in pieno inverno! Con questa chicca chiudiamo il nostro periodo in Altavalle per questa stagione. 

26/01/2017 
Monte Foscagno 3056 dalla Val Viola per il canale sud

Pochi giorni fa eravamo saliti dal canale NE, dalla cima abbiamo visto il canale sud ancora in buone condizioni, e cosi' oggi continuiamo la serie di gite a Km (quasi) 0.
Per la prima volta quest'anno le nostre non sono le uniche tracce, almeno in salita, in discesa invece sotto il canale spostandoci un po' verso est abbiamo trovato terreno ancora completamente intonso, e buona neve!

22/01/2017  Q2927m sulla cresta tra Cima di Gavia 2991m e Monte Gavia 3223m
Volevamo verificare le condizioni a nord, partiti con l'idea della Cima di Savoretta 3053m, giunti al Passo dell'Alpe ci siamo fatti invogliare dal canalone che scende direttamente al Passo dalla cresta tra Cima e Monte Gavia. Non l'avevamo mai fatto, e non ne avevamo mai sentito parlare; spesso l'avevo guardato, ma la sua forma ad imbuto con ripidi pendii in alto lo rendono una trappola quando c'è molta neve. Oggi non sembrava carico, ma purtroppo il vento ha creato a nord pericolosi lastroni, che ci hanno obbligato a stare vicino o sulle roccette alla sua destra per evitare di tagliare pendii. Con un percorso abbastanza complesso siamo riusciti a sbucare in cresta, da cui poi siamo a scesi a sud!

21/01/2017 
Monte Foscagno 3056m, per il canale E-NE

Siamo partiti dal tornante di Arnoga, ma nel bosco occorre togliere gli sci, meglio eventualmente partire piu' alti e costeggiare la Motta Grande.
Il canale è in buone condizioni, ma non va caricato in un gruppo di persone, noi eravamo solo due. Dal colletto in cima al primo ampio canalone sono necessari i ramponi per salire gli ultimi 150m in un canalino ripido nascosto alla vista dal basso. Gli ultimi 20m in comune con il percorso che sale dalla Val Viola. Al sole in basso la neve comincia a rovinarsi per il sole che inizia a scaldare.

18/01/2017 
Camanna degli Ermellini Q2927m, dalla Vallaccia

Pagato il pegno della lunga stradina d'accesso nella Vallaccia, uno splendido canale non visibile dal basso e bei pendii portano a questa quota, che meriterebbe sicuramente maggior fama!
Bella sciata in tanta polvere, pienamente soddisfatti! 

15/01/2017 
Monte Corno 2986n, dal canale est, Vallaccia Corta

Breve ma intensa, ripida, e con tanta polvere! Sciatona. 
Guardando frontalmente sembrerebbe quasi impossibile, oggi al limite per via del carico di neve nuova. Nella parte alta occorre fare molta attenzione a non passare ogni minimo rigonfiamento perchè il terreno è molto ripido.

14/01/2017 
Dosso Tresero 2600m+
Per fare due passi lontani dagli impianti anche con la meteo di oggi non proprio al meglio ... anca incö lamentass sarèss pecà!
Sotto la cima abbiamo imboccato una ripida cengia verso destra che ci ha permesso di alzarci 150m in piu' sulla cresta della Punta Segnale (3120m). Sciata meglio di ogni aspettativa fino all'Alpe Tresero, mentre nella parte bassa della stradina abbiamo tolto gli sci.

11/01/2017 
Monte di Foscagno 2892/2943m
Dal laghetto prima del Passo del Foscagno, una gita breve ma raramente percorribile in inverni "normali" per via dei pendii ripidi. Dalla cima discesa in una spanna abbondante di polvere (stranamente non rovinata dal vento) nella Val della Foppa, fin sotto il bivacco della stazione meteo, e quindi ripellata. Discesa verso il Foscagno su neve portante da raccordare con tratti di sastrugi. 

07/01/2017 
Pizzo della Valle 2988m - Q2880, Valviola

Ancora una gita "tirata fuori col lanternino".
Nella parte bassa siamo saliti per un sentierino appena visibile sopra le baite di Altumeira, mentre in discesa abbiamo sfruttato il ripido vallone verso Stagimel. Neve per lo piu' dura, qualche valletta con accumuli da vento, e un po' di sastrugi non particolarmente fastidiosi, ma la polvere è un'altra cosa!

06/01/2017 
Monte Sobretta 3296m, Valfurva, dalla strada per Plaghera.

Considerato il freddo pungente e il vento previsto, scegliamo la gita  "di ripiego" per eccellenza, che in quanto a sviluppo poi non è per nulla di ripiego! Nella parte alta, anzichè fare il giro largo alla cima principale, siamo saliti diretti per il bel canale che porta diritto alla Q3080 sulla cresta SE, la parte migliore della sciata. 

05/01/2017 
Zucco dei Chignoli 2163n, Valsassina (LC)

In attesa che la neve faccia la sua comparsa anche in Valsassina, pubblichiamo la relazione di una gita poco conosciuta segnalataci dall'attivissimo e fantasioso Beppe Rusconi: lo Zucco dei Chignoli. Una bella alternativa alla classica del Grignone, da affrontare con condizioni assolutamente sicure. Grazie Beppe (anche delle belle foto) e buone sciate a tutti!

04/01/2017  Cima di Gavia, Anticima Q2762
Saliti dal canale nord, scesi dal versante est verso il Passo di Gavia.
Gita anomala, in senso inverso a quello piu' usuale, per via della neve brutta nel canale e del vento da nord. Purtroppo le condizioni vanno peggiorando, e il brutto tempo in arrivo sembra non promettere precipitazioni significative.

02/01/2017 
Monte Corno 2986n, dal Ponte del Rez per la Val della Foppa

Bella sciata, ma si paga lo scotto della stradina iniziale senza neve e con diverse colate di ghiaccio. Una valle bella e selvaggia, con piu' neve occorre fare molta attenzione alle slavine,
difficilmente potrà diventare una classica, ma a noi piace proprio perchè completamente sconosciuta e non frequentata.

31/12/2016  Monte delle Mine 2883m 
Colpo d'occhio molto triste, con la stradina completamente priva di neve. Dal Ponte del Rez si spalla fino i prati sopra le prime baite. Temevamo una chiavica considerato lo scarso innevamento, invece una bella sciata per tutta la parte alta, meglio di ogni aspettativa viste le premesse.

30/12/2016  Monte Forcellina 3087m 
Nella parte finale siamo andati a destra a prendere la cresta est (ultimi 50 m su roccette a piedi), invece della piu' usuale cresta sud-ovest a sinistra, dove la neve era crostosa a sastrugi. Tutta la parte alta dura portante, un tratto centrale con ancora un po' di crosta, ma nel complesso una buona sciata.

29/12/2016  Corno La Resa 2862m 
Partiti per il Monte Forcellina alle baite di Sattarona abbiamo continuato diritti nell'invitante vallone. Si parte con gli sci al P3 della Val Viola. Condizioni tardo primaverili in basso, in alto ancora crostosa, ma anche per oggi direi una discreta sciata considerate le condizioni generali.

28/12/2016  Dosso Ressaccio 2719m 
Non ci credeva nessuno che ne sarebbe uscita una bella sciata ..... e invece! Poca neve ma completamente trasformata, che permetteva di evitare tutte le rocce affioranti, e al riparo dal forte vento di oggi.
Felici per questa gita, completamente sconosciuta e generalmente troppo pericolosa in inverno. 

27/12/2016  Motta Grande 2702m 
Arnoga senza neve, ma cento metri sopra coperture già totale. Partendo con gli sci prima del tunel dopo Arnoga si scia bene fino alla macchina. La gita è breve, ma la neve sempre portante.

26/12/2016  Pizzo Borron 2708m 
Mi era rimasta la voglia di sciare il pendio e canale ovest, cosi' oggi ci siamo tornati. Il vento e le escursioni termiche hanno pero' rovinato un po' e creato alcune croste che bisogna valutare. 

24/12/2016  Corno San Colombano 3022m 
Dal Masucco in poi innevamento sufficiente per sciare, cosa rara di questi tempi, anche se con manto molto irregolare, qualche breve tratto un po' crostoso.

23/12/2016  Pizzo Borron 2708m 
Dal forte di Oga per la stradina (spallato), alla chiesetta di San Colombano si puo' seguire la cresta fino al Pizzo Borron. Ultima parte a piedi, per arrivare in cima occorrono ramponi e piccozzino, altrimenti ci si puo' fermare poco sotto. Discesa poi per la piste con breve risalita al Monte Masucco.

19/12/2016  Cresta alla Q2762 della Cima di Gavia 

Giornata molto ventosa con passaggi nuvolosi.
Solamente un assaggio pe capire le condizioni, che sono pessime: poca neve e ventata.

11/12/2016 Q2585 tra Pizzo del Sole e Pizzo Predelp 
Fino al Passo del Lucomagno nulla, poi finalmente la neve sui lati nord. Scegliamo di partire sotto il Passo al parcheggio di Casaccia per stare al riparo dal vento teso che arriva da nord. Saliamo verso il Passo del Sole, poi al piano del Lago dei Canali andiamo a sinistra per salire alla quota tra il Pizzo del Sole e il Pizzo Predelp, che sembra essere quella sciisticamento migliore.
Si spalla solo sul piano e nel primo boschetto, poi copertura nevosa continua senza sassi. Una gita semplice e breve, ma almeno una discreta sciata, bella in alto e ghiacciata ma liscia in basso.
Da soli in bell'ambiente. 

08/12/2016 Pizzo Scalino 3323 m da Campo Moro                  
Pochissima neve sulle Alpi Centrali e Orientali. Risalire le piste ? No grazie! Dopo una Sella di Pioda azzardata con successo la scorsa settimana dai Morbegnesi, in questo giorno festivo infrasettimanale, azzardo allo Scalino. Partenza e rientro dalla macchina sci ai piedi anche se la stradina fino al rifugio è un verglas mammellato!
Sul ghiacciaietto 10 cm di neve fresca ben sciabile (effetto bucherellato), invece dal Cornetto al rifugio, ricerca di placche dure portanti per evitare la crosta. Per la cima necessari ramponi.
Tutto sommato anche questo azzardo è andato oltre le aspettative.
Probabilmente i versanti sud danno maggiori possibilità di buone sciate. maO
06/11/2016 
La prima neve è già arrivata a fare un po' di fondo, si prepare la nuova stagione.

L'ultimo viaggio della stagione scorsa
At-Bashi  Aprile 2016
Rientrati dal viaggio scialp esplorativo sulle montagne del gruppo di At-Bashi in Kyrghyzstan:
due 4000 saliti (4159 e 4016), uno mancato per brutto tempo, piu' altre due montagne di 3671m e 3555m. Tutte prime scialpinistiche in una regione inesplorata sia alpinisticamente che scialpinisticamente.
Uno dei due 4000 probabilmente anche prima salita assoluta, in una regione che conta piu' di sessanta 4000 mai saliti
!
3/04/2016 KYRGHYZSTAN - Regione di At-Bashi
Finalmente comincia la nostra vacanza sci-alp, quest'anno la scelta è ricaduta su una regione sconosciuta del Kyrghyzstan, che presumibilmente non ha ancora visto "le pelli di foca"!
Faremo base nel piccolo villaggio di At-Bashi, "unplagged" da telefoni e internet ... aggiornamento a metà Aprile. Buone sciate a tutti.

        

Testi, disegni e immagini: Copyright  © 2016-2017 Paolo Vitali - www.paolo-sonja.net

 
Accessi HomePage
Accessi Scialp