Paolo Vitali & Sonja Brambati
Larioclimb | Larioski | Bike | Qualido | Val di Mello | Masino-Bregaglia
Scialp | Alta Valtellina | Lecchese |Viaggi-Trips | Bibliografia |
@mail
 

Cima di San Giacomo 3281m / anticima nord Q3216
da Santa Caterina / Forni
Le gite in Alta Valtellina (SO)
 
Profilo Altimetrico - Photo GalleryApri con Google Earth

Q. partenza: 1780/2150m
Dislivello
Sviluppo
Orientamento
Map Datum WGS 84
N46° 23.829' E10° 33.396'
Da Santa Caterina
1500 m
21 km
N
N46 24.652 E10 30.679
Dai Forni 1130 m 11 km N N46 25.180 E10 33.313
Panoramica sotto la Cima di San Giacomo

Note: Bellissimo itinerario, con diversi canali possibili in discesa, in particolare il canale nord che parte dal colle in direzione Tresero ed arriva direttamente alle baite di cerena. Purtroppo in inverno la strada per il Rifugio Forni è un po' lunga e monotona.

Accesso stradale: Da Santa Caterina Valfurva proseguire sulla strada per il Rif. dei Forni, in inverno generalmenete chiusa poche centina di metri dopo il parcheggio della seggiovia. Da Marzo è possibile salire in auto fino al Rifugio dei Forni.

Percorso: il giro piu' classico e semplice ricalca il percorso del Pizzo Tresero 3594m. Oltrepassare la piccola dighetta dopo il parcheggio sulla sinistra, continuare nel fondovalle, in genere con tracce della motoslitta che sale al Rif.Branca. A Quota 2300m anzichè andare a sinistra per il Rif.Branca, andare a destra imboccando un bel canalone che se segue in pratica fino alla piana appena prima del colle Sud. Da qui a destra per la cresta sud a piedi in cima. Dal colle sud andando a sinistra si prosegue per il Pizzo Tresero.

Oppure: passare la dighetta sulla destra, quindi cominciare a salire subito a detsra in direzione di un evidente canalone, che rappresenta la bella variante di discesa delle 100 curve. Prima dell'imbocco del canale andare a sinistra e contornare la base rocciosa. Proseguire quindi per una specie di dorsale, poi a destra di un canale riattraversare la dorsale per riprendere il canalone nord lasciato in partenza. Si segue l'ultima ampia parte del canale fino a un colle. Direttamente sopra il colle l'anticima nord Q3216, ultimo tratto abbastanza ripido da fare a piedi; da questa anticima traversando verso sud è possibile raggiungere il pendio della cima principale, che si sale pure a piedi. La stessa si puo anche raggiungere dal colletto precedente traversando un ripido pendio (attenzione!) in direzione sud al colle sud dove arriva il giro classico.

Discesa: se in condizioni, per il diretto canale nord fino alle baite Cerena, altrimenti per l'itinerario di salita con diversi canali e varianti possibili, tra cui il piu' rinomato il canale delle 100 curve.
 
Cartografia: KOMPASS 1:50.000 n°72 Ortles/Cevedale; TABACCO 1:25.000 n°08 Ortles/Cevedale


Mappa ricavata da OpenTopoMap 


Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  2014-2022  Paolo Vitali - www.paolo-sonja.net