LARIOCLIMB - Climbing around the Lake of Como


SCIALPINISMO INTORNO AL LARIO
PREALPI LECCHESI - VALSASSINA
  A7.PIZZO DI MORTERONE 1758m
dalla Val Boazzo (LC)
Photo-Gallery Versione stampabile PDFClicca per scaricare il gdb GARMIN della gitaApri con Google Earth
Bookmark and Share
Profilo Altimetrico
Gita inusuale, che sfrutta anche gli spazzi degli impianti dismessi dei Piani di Erna. Alcuni tratti di bosco fitto possono scoraggiare i più, ma l’esposizione mantiene a lungo la neve, e con la giusta nevicata ne può risultare una divertente sciata. Nel canale finale possono servire i ramponi

Periodo
Pieno inverno – primavera.

Accesso 
Da Lecco salire a Ballabio (dir. Valsassina) dove si prende la strada per Morterone. Alcuni tornanti dopo aver passato la prima breve galleria, sulla sinistra vi è un piccolo spiazzo per parcheggiare in corrispondenza della partenza della via ferrata per il Monte Due Mani. Altri due posti poco più avanti sulla destra, appena prima della stradina sterrata che scende in Val Boazzo.

Percorso
Scendere in Val Boazzo sulla stradina perdendo circa 100 m di dislivello. Sul fondovalle seguire a sinistra la mulattiera e dopo una cinquantina di metri attraversare un ponticello in corrispondenza di una casa. Rimontare ora direttamente il ripido prato sovrastante (attenzione in discesa al cavo della teleferica per la legna!) fino ad una baita. Seguire a destra la mulattiera che entra nel bosco e raggiungere una successiva baita, sopra questa un prato che purtroppo si sta imboscando, e poi proseguire nel bosco verso sud cercando di manternersi sulla linea del sentiero, che però non è molto evidente. Quando il sentiero piega a destra in breve ci si trova nel punto più basso dei Piani di Erna, in corrispondenza della partenza di uno skilift dismesso. Da qui occorre raggiungere il casottello di arrivo di questo impianto, o diritti per la linea dello skilift ma ripida e stretta, o più larghi a destra per l’ex pista di discesa. Dal termine dello skilift salire a destra per una radura e poi aggirare a destra delle roccette, un po’ ripido, deve aver già assestato o scaricato. Quando ricomincia il bosco piegare decisamente a sinistra e portarsi alla base del canale che scende diretto dalla cima. Con buon innevamento il canale è tutto sciabile, ma le condizioni possono variare molto, qualche roccia può affiorare e possono essere utili i ramponi. Dall’uscita del canale una breve crestina a sinistra porta sulla cima più alta.

Discesa
Per l'itinerario di salita.

Cartografia
KOMPASS 1:50.000, foglio 105, Lecco - Valle Brembana
 
Versione stampabile PDF


03/02/2013
Cima raramente frequentata partendo dagli impianti dei Piani di Erna, pochissimo con gli sci; ora che gli impianti sono dismessi  la combinazione dalla Val Boazzo acquista un suo perchè!
In realtà oggi eravamo partiti per Artavaggio, ma giunti alla funivia la ressa ci ha scoraggiato subito, abbiamo preferito dirottare su questa gita un po' "alternativa", dove la neve rimane a lungo, e sicuramente non avremmo incontrato nessuno! Temevo un po' "la boschina" prima di Erna, ma è stato molto meglio del previsto, e tolti 10m il canale finale lo abbiamo sciato tutto, decisamente un'uscita interessante!
Ora la neve scarseggia nel bosco, ma dopo una bella nevicata è una gita che tornerò sicuramente a fare
.

Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  2013-2016  www.paolo-sonja.net
Accessi alla pagina SCIALP
Accessi alla Homepage Paolo&Sonja