LARIOCLIMB - Climbing around the Lake of Como

SCIALPINISMO INTORNO AL LARIO
PREALPI LECCHESI - VALSASSINA
C7.PIZZO DEI TRE SIGNORI 2553m
dalla Strada per Biandino, Introbio (LC)
RELAZIONEVersione stampabile PDFClicca per scaricare il gdb GARMIN della gitaApri con Google EarthBookmark and Share
9/02/2008 Pizzo dei Tre Signori (2553m) da Introbio per la Val Biandino (LC), discesa al Rifugio Varrone e risalita al Rif.Santa Rita. Dislivello complessivo di ca 2050m, sviluppo 24,5 km.
Salita al Pizzo dei Tre Signori da BiandinoCatenando si può salire un tratto sulla strada sterrata, comunque mai oltre il secondo ponte. Passata la Bocchetta di Biandino e il Rif.Madonna della Neve, alle ultime baite (Casere di Sasso) siamo saliti a sinistra al Lago di Sasso (1922m). Il canalone di sinistra era pericoloso per placche ventate, siamo quindi saliti a piedi su una dorsalina a destra, fino a ridosso delle ultime roccie, per poi traversare a sx tenendoci al limite della parete, qualche passaggino su roccia, fino a riprendere il canale sotto la cima. Per non tornare sulle nostre traccie, siamo scesi in direzione Val Varrone, e risaliti al Pizzocco (2324m), di fianco al Pizzo Varone. Il canalone che da questo scende diretto presentava pure delle placche, quindi abbiamo optato per la discesa in bella neve fino al Rif.Varrone, da questo risaliti al Rif.Santa Rita, per tornare infine in Val Biandino.
Sopra il Lago di Sasso
Salita alternativa al Pizzo dei Tre Signori
Salita alternativa al Pizzo dei Tre Signori
Profilo Altimetrico
Clicca per scaricare il gdb GARMIN della gita
Apri con Google Earth
Salita alternativa al Pizzo dei Tre Signori
Le Grigne dal Pizzo dei Tre Signori
Traverso di salita dalla Val varrone
Il Pizzo dei Tre Signori dal Pizzocco
Il tracciato di salita un po'anomalo per evitare placche ventate
Il Pizzo dei Tre Signori dalla Val Biandino
Clicca per ingrandire la panoramica
Panorama 360° dalla cima del Pizzo dei Tre Signori
Relazione
Profilo Altimetrico
con discesa al Rif.Varrone e risalita al Rif.Santa Rita
Clicca per ingrandire
Discesa diretta dalle Pianchette
Il Pizzo dei Tre Signori da Biandino
Grande classica della Valsassina, dal lungo sviluppo in ambiente magnifico. La prima parte si svolge sulla strada per Biandino, sciabile e divertente, mentre nel finale supera tratti con forti pendenze che richiedono condizioni del tutto sicure. E’ possibile spezzare la gita in due giorni pernottando nei rifugi all’imbocco della Val Biandino: Rifugio Bocca di Biandino 3687306103-0341910132-3687306103 o Rifugio Tavecchia 3405012449-0341980766-3405012449 

Periodo
Inverno –primavera.

Accesso 
Da Introbio in Valsassina seguire la sterrata per Biandino, di solito fino al primo ponte a quota 826m. Da qui la stradina diventa molto stretta, senza spazi per eventuali manovre, ma si può ancora proseguire fino al secondo ponte (Ponte dei Ladri) a quota 1055m. Oltre è divieto.

Percorso
Continuare lungo la strada della Val Troggia (una scorciatoia sale subito a dx e si ricongiunge alla strada prima del Ponte dei Ladri) fino alla Bocca di Biandino 1450m, da cui si percorre la pianeggiante Val Biandino passando per la Madonna della Neve 1595m e, procedendo a mezza costa, per le Baite di Sasso 1661m. Risalire quindi un ripido pendio fino al pianoro del Lago di Sasso 1992m e proseguire in un ampio vallone via via più ripido, salendo poi i pendii di sx entrando nel Vallone di Foppa Grande che porta con pendenze notevoli (eventualmente sci in spalla) alla Bocchetta di Foppa Grande. Seguire ora un largo costone e superare un ultimo, breve ma ripido pendio fino in vetta al Pizzo dei Tre Signori 2553m.

Discesa
Per l’itinerario di salita.

Cartografia: KOMPASS 1:50.000, foglio 105, Lecco - Valle Brembana
 
Versione stampabile PDF


Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  2008 - 2009  www.paolo-sonja.net
Accessi alla pagina SCIALP
Accessi alla Homepage Paolo&Sonja