Paolo Vitali & Sonja Brambati
LARIOCLIMB - Climbing around the Lake of Como


SCIALPINISMO INTORNO AL LARIO
PREALPI LECCHESI - GRUPPO DELLE GRIGNE
B4.CIMOTTO DI MOGAFIENO 1900m
da Pasturo (LC)
Photo-GalleryVersione stampabile PDFClicca per scaricare il gdb GARMIN della gitaApri con Google Earth
Bookmark and Share

Vista sulle Grigne dall'Orscellera

Facile gita di ripiego, vista la vicinanza con la più importante salita al Grignone, comunque in bell’ambiente e da effettuarsi con condizioni sicure nell’ultimo tratto. Apprezzabile soprattutto quando si può scendere in sci fino a Pasturo. Come per il Grignone è anche possibile partire dal Sacro Cuore, ma in questo caso la discesa risulta complessivamente meno interessante.

Periodo
Pieno inverno.

Accesso 
Da Lecco salire a Ballabio (dir. Valsassina) e proseguire per Taceno-Introbio. Giunti al Colle di Balisio 723m, continuare in discesa e parcheggiare appena oltre la deviazione per Barzio, di fronte al Caseificio MAURI q. 620m circa. Oppure, poche centinaia di metri più avanti, salire a sx a Pasturo 641m, dove si parcheggia per poi imboccare la strada (n.33) per il Pialeral.

Percorso
Dal Caseificio seguire brevemente la provinciale, quindi salire i prati parallelamente ad una stradina che porta ad una fattoria; tagliarla a sx e raggiungere la strada proveniente da Pasturo. Ancora per prati a riprenderla più sopra, seguirla per 500m ed alla prima curva risalire i prati a sx tornando sulla strada che poi, perdendo leggermente dislivello, attraversa il ponte sulla Valle dell’Acqua Fredda. Sempre per la strada, ora più ripida, e quindi per bei pendii (vecchio skilift dismesso) con percorso non obbligato fino al Rif. Antonietta al Pialeral 1420m. Da qui salire verso sx all’imbocco della Foppa del Gèr, dove si prende il costone a dossi sulla sx. Stando nei pressi della cresta finale (attenzione alle possibili cornici) si arriva sul Cimotto di Mogafieno, 1900m circa, modesta elevazione della cresta Nord Est dello Zucco dei Chignoli. 

Discesa
Per l’itinerario di salita. Giunti sopra la Valle dell’Acqua Fredda, si scende direttamente per prati al torrente (piccolo ponte), per poi risalire a riprendere la strada.

Cartografia: KOMPASS 1:50.000, foglio 105, Lecco - Valle Brembana
 
Versione stampabile PDF

 
19/03/2013
Pialeral 1420m da Pasturo
Tantissima neve caduta fra Domenica e Lunedì in Valsassina, ma purtroppo il rialzo termico l'ha subito resa bagnata e pesante già da ieri sera! Visto la bellissima giornata di oggi almeno un giretto per sfruttare un paio d'ore di tempo, ma la sciata naturalmente è stata molto GESSOSA, e temo che le condizioni siano molto simili in tutta la Valle.

15/12/2012
Partenza ancora sotto una leggera nevicata, poi più aperto, ma sfortunatamente la nebbia che è salita e il rialzo della temperatura hanno rovinato la neve: gessata dalla cima al Pialeral, bagnata ma sciabile dal Pialleral alla macchina. Belle panoramiche fra le nuvole dalla cima, e il piacere di ritrovarsi proprio in cima senza essersi dati appuntamento con El Tano!

4/03/2006
Si tratta di una semplice cima posta a sinistra del Pialeral, sotto il Grignone. Sicura e semplice come tracciato, che con la nebbia di oggi non guastava!  Neve marciotta ma divertente!
.
Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  2008-2016  www.paolo-sonja.net
Accessi alla pagina SCIALP
Accessi alla Homepage Paolo&Sonja