Paolo Vitali & Sonja Brambati
Larioclimb | Larioski | Bike | Qualido | Val di Mello | Masino-Bregaglia
Scialp | Alta Valtellina | Lecchese |Viaggi-Trips | Bibliografia |
@mail
 

PIZZO TRESERO 3594m
da S.Caterina Valfurva per il versante Ovest
Le gite in Alta Valtellina (SO)
 
PHOTO GALLERY    Profilo AltimetricoClicca per scaricare il gdb GARMIN della gitaApri con Google Earth 
Bookmark and Share
Panoramica sulla Valfurva

Partenza
Q 1760m/1960m
Dislivello
Sviluppo
Orientamento
Tempo
Map Datum WGS 84
N46 24.290 E10 29.695
Pizzo Tresero 3594m
2000m
1800m
20 km
18 km
O
4-5h
N46 23.433 E10 32.590

Note: Una delle gite piu' interessanti di tutto il comprensorio. Portare i ramponi per l'ultimo tratto di cresta.
Accesso stradale: Da Bormio a Santa Caterina Valfurva, all'uscita del paese sulla strada del Gavia, a sinistra vi uno spiazzo di parcheggio libero appena sopra l'inizio della pista da fondo. Se il primo tratto di strada del Gavia pulita si pu continuare fino ai tornanti a quota 1860m o 1960m.
Percorso: A sinistra della strada seguire il sentiero estivo per Plaghera, incrociando inizialmente la pista da fondo, fino al tornante dove si lascia la strada principale per deviare a sinistra proseguendo per il Ponte delle Vacche (2025m), breve trato in discesa.
Attraversati i due ponticelli si continua per una mulattiera, al termine della radura piegare a destra e salire sul crinale boschivo del Dosso Boton. Al terminale del bosco si va in diagonale a destra a doppiare una crestina rocciosa, quindi si torna a sinistra, continuando a salire per dossi e vallette fin sotto la Vedretta di Tresero nei pressi dell'abbandonato Rif.Bernasconi. Guadagnare la vedretta a destra e quindi proseguire in diagonale a sinistra raggiungendo la cresta est che conduce in vetta; ultimo tratto a piedi per roccette facili (portare i ramponi in caso di ghiaccio).
Discesa:per l'intinerario di salita. Dalla cima spostandosi a sinistra in cresta (direzione P.Pedranzini) possibile accedere alla vedretta sul versante Pedranzini (primo tratto ripido), che si puo' sciare a piacere; poi occorre risalire sulla cresta sud nei pressi del Biv.Seveso. Guadagnare la cresta puo' essere difficoltoso, a secondo dell'innevamento, per placche di roccia o canalini (ramponi).
Cartografia: KOMPASS 072 Parco Nazionale dello Stelvio 1:.50.000
TABACCO Foglio 08 ORTLES-CEVEDALE 1:25.000

Mappa ricavata da Openmtbmap.org


12/01/2014
Qualche giorno fa dalla Cima di Gavia avevamo pensato al Tresero dal Gavia, poi saputo che amici della Valfurva lo hanno fatto ieri dal Ponte delle Vacche abbiamo optato per questo bell'itinerario, piu' breve e sciabile.
Dalla cima siamo scesi sulla vedretta Pedranzini per poi risalire, un po' a fatica, in cresta vicino al Biv.Seveso. Giornata e sciata in polvere spaziali, degna conclusione di queste vacanze di fine anno!


Testi, disegni e immagini: Copyright    2014-2018  Paolo Vitali - www.paolo-sonja.net