DOSSO TRESERO 2600m
da S.Caterina Valfurva - Alta Valtellina (SO)
PHOTO GALLERY    Profilo AltimetricoClicca per scaricare il gdb GARMIN della gitaApri con Google Earth 
Bookmark and Share
Panoramica sulla Valfurva

Q. partenza: 1743m/2000m
Dislivello
Sviluppo
Orientamento
Tempo
Map Datum WGS 84
N46 24.290 E10 29.699
Dosso Tresero 2600
1000m
750m
11 km
9 km
O
2h
N46 23.941 E10 31.294

Note: Breve e piacevole gita proprio sopra S.caterina, offre un insolito panorama sulla Valfurva.
Accesso stradale: Da Bormio a Santa Caterina Valfurva, all'uscita del paese sulla strada del Gavia, a sinistra vi uno spiazzo di parcheggio libero appena sopra l'inizio della pista da fondo. Se il primo tratto di strada del Gavia pulita si pu continuare fino ai tornanti a quota 1860m o 2000m.
Percorso: A sinistra della strada seguire il sentiero estivo per Plaghera, incrociando inizialmente la pista da fondo, fino al tornante dove si lascia la strada principale per deviare a sinistra proseguendo per il Ponte delle Vacche (2025m), breve trato in discesa.
Attraversati i due ponticelli si continua per una mulattiera che al termine della radura piega a sinistra, passati un paio di tornanti si esce dal bosco nei pressi dell'Alpe Tresero. Da qui si superano degli ampi dossi sulla sx fino ad un pianone, si prosegue superando a dx l'ultimo ripido costone fino all'evidente crinale al termine superiore del Dosso Tresero.  Piccola croce sulle cima.
Discesa:per l'intinerario di salita, si possono tagliare i tornanti della stradina appena sotto l'Alpe Tresero. Al Ponte delle Vacche si ripella per risalire alala strada per Plaghera; conviene poi continuare a salire fin sopra Plaghera per poi scendere dalla piste o tagliando nei boschi ai lati.
Cartografia: KOMPASS 072 Parco Nazionale dello Stelvio 1:.50.000
TABACCO Foglio 08 ORTLES-CEVEDALE 1:25.000

Mappa ricavata da Openmtbmap.org

14/01/2017
Per fare due passi lontani dagli impianti anche con la meteo di oggi non proprio al meglio ... anca inc lamentass sarss pec!
Sotto la cima abbiamo imboccato una ripida cengia verso destra che ci ha permesso di alzarci 150m in piu' sulla cresta della Punta Segnale (3120m).
Sciata meglio di ogni aspettativa fino all'Alpe Tresero, mentre nella parte bassa della stradina abbiamo tolto gli sci.

28/12/2014
Poca neve. Dalla cima alle baite abbiamo incredibilmente sciato ancora bene, mentre nella parte bassa della stradina in discesa occorre togliere gli sci. Purtroppo la meteo di oggi non permetteva di alzarsi molto in quota, e in basso si sa che manca la neve.

29/12/2013
Partenza tardiva in attesa che la meteo cambi come da previsioni, e invece continua a nevicare; da Santa in su ne ha messa un'altra bella spannetta.
Il bosco sotto l'intensa nevicata ha un fascino particolare, nessuna traccia prima di noi, bellissimo. Per prudenza ci fermiamo 50m sotto la cima alle ultime roccette, senza visibilita' non si capisce bene il pendio finale. La discesa e tutta in polvere fantastica. Ripellato al Ponte delle Vacche continuiamo poi fin sopra Plaghera per poi scendere tagliando nel bosco carico al punto giusto.


12/01/2013
Gita di pieno relax a chiusura di queste vacanze scialp.
Ancora alla ricerca di qualche curva in polvere, ma ormai anche su questa classica che mantiene a lungo la neve fresca conviene invece andare a cercare le croste portanti, abbondanti nella parte alta, mentre in basso i binari purtroppo danno fastidio.

3/01/2012
Breve gita, stupenda sciata!
Mezzo metro di fresca venuta questa notte dall'inizio alla fine, solo qualche toccata dove mancava fondo, ma ne valeva certo la pena!

7/01/2011
Una gita di ripiego ma sempre piacevole, al limite della nuvolosita' in questa giornata uggiosa. La neve ancora fresca, ma comincia a risentire dell'umidita' e del rialzo di temperatura.


5/01/2009
Breve gitarella pomeridiana, per chiudere "in polvere" queste proficue vacanze natalizie.
Al Dosso Tresero da Santa Caterina
Al Dosso Tresero da Santa Caterina
Al Dosso Tresero da Santa Caterina
Al Dosso Tresero da Santa Caterina

Testi, disegni e immagini: Copyright    2008-2016  Paolo Vitali - www.paolo-sonja.net