Paolo Vitali & Sonja Brambati
Larioclimb | Larioski | Bike | Qualido | Val di Mello | Masino-Bregaglia
Scialp | Alta Valtellina | Lecchese |Viaggi-Trips | Bibliografia |
@mail
 

DOSSO RESSACCIO 2719 m
da Semogo o dalla strada per il Passo del Foscagno - Valdidentro
Le gite in Alta Valtellina (SO)
 
Photo Gallery -
Clicca per scaricare il gdb GARMIN della gitaApri con Google Earth
Q. partenza:
2170/2250/2060/1540 m
Dislivello
Sviluppo
Orientamento
Tempo
Map Datum WGS 84
N46° 30.000' E10° 14.109'
N46° 29.029' E10° 15.768'
Da Semogo
1200 m
12 km
16 km
SE-E
SE-NE
3 h
5 h
N46° 28.927' E10° 15.760'
Dalla strada del Passo Foscagno
800/900 m
8 km
S-SE
2-3 h
N46° 29.398' E10° 13.013'

Panoramica all'entrata del Val Vezzola

Photo Gallery dalla strada per il FoscagnoNote: Gita raramente percorsa anche da Semogo, pur presentando bei boschi e pendii; una raritą dalla strada del Passo Foscagno, poichč in genere molto slavinosa. Il giro ampio nella Val Vezzola č meno sciistico ma offre un panorama stupendo.
La cima del Dosso Ressaccio segnata sulle carte e quella piu' orientale (2719 m), ma la cresta continua con quote piu' alte senza nomi sulle carte.

Accesso stradale
a) Da Bormio verso Livigno fino a Semogo, accesso dalla strasa pianeggiante sopra la provinciale (Via Producena)
b) continuare sulla strada del Passo del Foscagno, parcheggiare allo spiazzo appena prima la curva della Vallaccia, o all'albergo posto al laghetto prima del Passo.

Percorso: 
a) Da Semogo si sale fino al Pian Vezzola per boschi, qui due possibilitą:
    1) in caso di neve molto sicura piegare a sinistra per andare a prendere l'evidente dorsale che conduce fino in cima.
    2) In caso la dorsale sia troppo carica si puo' percorrere lungamente il torrente di fondovalle fin quando la valle si apre in un ampia conca, qui si sale a sinistra, passando nella zona del Lago Turchino. Diverse possibilitą per la cima: tenendosi molto a sinistra si puo' arrivare a quella segnata come Dosso Ressaccio sulle carte, diritti si arriva alla Q2720, piegando infine a destra un colle permette di raggiungere la quota piu' alta della cresta oltre i 2800m (attenzione all'ultimo pendio).
b) dal Passo o dal tornante della Vallaccia sciare nella valletta fino al torrente intorno a quota 2060m, qui si pella e si comincia a saire dal versante opposto, prima per ripido pendio con mughi, quindi si aggira una costa per entrare in un vallone verso sinistra. In alto questo si impenna vicino alla cresta, che puo' spesso presentare grossi accumuli. La cresta č rocciosa e va percorsa a piedi verso destra se si vuole raggiungere il punto piu' alto. Una volta scesi fino al torrente ovviamente occorre ripellare per tornare all'auto.

Discesa: per l'intinerario di salita.
Cartografia: KOMPASS 072 Parco Nazionale dello Stelvio 1:.50.000

   
Panoramica dalla Q2720
Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  2016-2018  Paolo Vitali - www.paolo-sonja.net