.

Avancorpo del Porcellizzo
Via Bolero
Aperta il 27 Giugno 1987 da Paolo Vitali & Sonja Brambati con Tita Gianola.
Sviluppo c.130m, diff.max 7-, 1 passo di A0.
Prime due soste attrezzate con uno spit, la terza su spuntoni; qualche chiodo ed uno spit "proteggono" la via. Portare una scelta di dadi.
Clicca la topo per ingrandirla - Click the image to enlarge it
Una golosità per alpinisti un po' pigri, che hanno già dato tutto per salire al rifugio, o un piacevole passatempo nelle mezze giornate a disposizione al rifugio. La piccola parete sud-est offre salite brevi ma impegnative su roccia ottima, da non sottovalutare perchè l'attrezzatura non è quella da falesia!

Accesso: in 15 minuti di traverso in piano a sx dal Rifugio Gianetti.
Discesa: comodamente a piedi o in doppia su Bolero, prima calata da una clessidra con cordini formata da un masso vicino all'uscita della via.

Vista d'insieme dell'avancorpo del Porcellizzo
Disegno di Pietro Corti.
  • 1 - Via dei Funghi Neri (Miotti, Pedroni 1978)
  • 2 - Vernaccia (ignoti)
  • 3 - Bolero (Vitali, Brambati, Gianola 1987)
  • 4 - Kosterlitz ( Isherwood, Kosterlitz 1969)

Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  Paolo Vitali www.paolo-sonja.net