.

Val Masino - Val del Ferro
Punta Bertani 2803m - parete Est
Si tratta della costiera che  dalla Cima del Cavalcorto continua verso nord; la Punta Bertani era rimasta praticamente inesplorata da questo versante, nonostante la sua struttura sia ben visibile fin dal ponte sul Torrente Ferro in Val di Mello. Le sue placche compatte e molto concrezionate, non ripidissime, che si raddrizzano poi in una fascia di diedri e fessuri di ottimo granito offrono un'arrampicata elegante e varia mai elevatissima.
Queste vallate senza rifugi sono un vero serbatoio di idee nuove, bisogna però soffermarsi a lungo per studiare le possibilità delle strutture minori, per non parlare degli avvicinamenti sempre molto lunghi, che limiteranno sicuramente le vie nuove e le ripetizioni ai cosiddetti "amatori".
Punta Bertani dalla Val del Ferro
Clicca la topos per ingrandirla - Click the image to enlarge it
Accesso: dalla Val di Mello per il sentiero della Val del Ferro (Biv. Molteni-Valsecchi), oltrepassare le Baite del ferro e dirigersi in obliquo a sinistra verso il Passo Scione, a destra del quale si nota la parete caratterizzata dall' "Obelisco" sulla cresta sommitale. Rimontare quindi la morena alla base della parete, dalla Val di Mello ca 3h.
Discesa: in doppia sulle vie.
Materiale utile: due corde da 50m, una serie di nuts e friend.

A) Idefix - 23 Luglio 1995, Paolo Vitali & Sonja Brambati con Adriano Carnati. Circa 300m, max 6c con due p.a, obbligato 6b.

B) Asterix - 7 Luglio 1990, Paolo Vitali & Sonja Brambati. Circa 300m, max 6a/b con 1 p.a. (o 7a), obbligato 6a+.

C) Obelix - 4 Agosto 1990, Paolo Vitali & Sonja Brambati. Circa 330m, max 6a con alcuni passi di A1, obbligato 5+.


Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  Paolo Vitali www.paolo-sonja.net