MOUNTAIN BIKE INTORNO AL LARIO
Bellinzona – S.Jorio
Arbedo (260m) – Alpe Costa (1600m) – Cap.Gesero (1774m) – Alpe Biscia (1995m) – Passo S.Jorio (2024m) – Alpe Giumello (1594m) – Carena (958m) – Melera (944m) – Vellano (784m) – Giubiasco (240m) – Bellinzona - Arbedo
La Photo GalleryVersione Stampabile PDFClicca per scaricare il gdb GARMIN della gitaApri con Google EarthPagina Indice Mountain Bike
Bookmark and Share

Note: Notevole dislivello e alcuni tratti dove occorre portare la bici, ma questo anello permette di percorrere completamente le valli Traversagna e Morobbia e di raggiungere il Passo di San Jorio!
.
Quota max
Sviluppo
Dislivello
Non pedalabile
2059 m
47 Km
1900 m
4 Km
.
Percorso: DLasciare l’auto ad Arbedo (uscita Bellinzona Nord dell’Autostrada del Gottardo) nei parcheggi a lato del torrente Traversagna. Portarsi all’estremo nord del paese, imboccare la stradina a sinistra del torrente, che si inoltra sulla destra idrografica della Valle Traversagna. La stradina è asfaltata ma chiusa al traffico, e sale con pendenza media regolare del 10% fino all’Alpe della Costa (1600m), poi un breve tratto pianeggiante sterrato ed un ultima salita conducono all’Alpe Gesero e quindi alla Capanna omonima. Poco oltre la Capanna seguire a destra una mulattiera a tratti sconessa che raggiunge l’Alpe Biscia (1995m). Da qui un sentiero prosegue in costa fino al Passo San Jorio (2029m), numerosi tratti dove occore portare la bici. Sotto il passo un sentiero scende a destra attraversando tutta la testata della Valle Morobbia, fino a raggiungere l’Alpe di Giumello, anche qui in molti tratti occore portare la bici. L’Alpe di Giumello è raggiunta da una stradina di servizio quasi completamente asfaltata, che conduce facilmente al fondo della Valle Morobbia, Carena è l’ultimo paese raggiunto dalla strada cantonale, e di qui passando per Merena e Vellano si raggiunge Giubiasco. Tenendosi al limite nord di Giubiasco lo si attraversa per stradine secondarie, fino a ritrovarsi nel centro storico di Bellinzona, appena oltre vi è subito Arbedo.
Varianti: dal Passo San Jorio è possibile scendere in territorio italiano su bella mulattiera passando il Rifugio omonimo fino al Rif.Giovo (1700m). Dal Giovo a destra (ovest) la mulattiera continua in falsopiano verso il Rif.Sommafiume (1784m), poco prima di questo salire a destra per ripidi tornanti, poi un ultimo falsopiano fino alla Bocchetta di Sommafiume (2078m). Dopo la Bocchetta si scende a destra nella Valletta, per poi risalire brevemnete al Buco di Giumello, dove la mulattiera della Via del Ferro prosegue fino all’Alpe di Giumello, tratti esposti dove occorre scendere di sella. 
Dall’Alpe di Giumello è possibile scendere per sentieri e pascoli anzichè dalla stradina asfaltata: seguire le indicazioni sotto l’Alpe e i successivi segnavia e pali marcato bianco-rossi; si incrocia la strada asfaltata e poche centinaia di metri oltre si può di nuovo deviare a destra per il sentiero marcato nel fitto bosco. Intorno a quota 1250m si devia decisamente a sinistra per un diagonale che conduce a incrociare di nuoco la strada intorno a quota 1150m.
Cartografia: KOMPASS n°91 1:50.000 - Lago di Como, Lago di Lugano; 
CNS 277 - 1:50.000 ROVEREDO. CNS 1314 – 1:25.000

Mappa da Google Earth
Clicca per ingrandire la Mappa
  .
Profilo Altimetrico
Altimetria ricavata da MapSource® rappresenta la traccia GPS rilevata usando Garmin® EDGE705
Testi, disegni e immagini: Copyright  © 2009  Paolo Vitali – www.paolo-sonja.net