MOUNTAIN BIKE INTORNO AL LARIO
Paglio-Biandino
Introbio (560m) - Taceno (500m) - Margno - Alpe di Paglio (1370m) - Pian delle Betulle (1490m) - Bocchetta di Olino (1640m) - Rif.S.Rita (2000m) - Biandino - Introbio 
La Photo GalleryVersione Stampabile PDFClicca per scaricare il gdb GARMIN della gitaApri con Google EarthPagina Indice Mountain Bike
Bookmark and Share

Note: Motivo chiave di questo anello è la bella dorsale che da Paglio per il Cimone di Margno e la Bocchetta di Olino porta fin sopra la Val Biandino. Giunti alla località "I Laghett" sarebbe ragionevole scendere subito alla Bocchetta di Biandino, ma si può anche continuare (spingendo!) fino al Rif.S.Rita. Da Biandino la strada cementata riporta velocemente a Introbio. 
Percorso: Da Introbio raggiungere Taceno per la strada provinciale o dapprima per la pista ciclabile, quindi salire a destra verso Margno. All’ingresso di Margno deviare a destra per Crandola Valsassina, al termine del quale la strada diventa una mulattiera in parte cementata che passando per l’Alpe Piazza e l’Alpe Grass raggiunge il Pian delle Betulle. In alternativa, molto meno faticosa, si può salire per la strada provinciale (comunque poco frequentata) fino a Paglio, e di qui al Pian delle Betulle. Seguire ora l’unica mulattiera in direzione est, molto panoramica sulla Valsassina e le Grigne, che con qualche tratto un po’ ripido e fondo impegnativo ma ciclabile porta fino alla Bocchetta di Olino. La sterrata continua ancora un poco con indicazioni per il Rif.Santa Rita, poi diventa un sentiero ripido dove occore spingere e portare un po’ la bici. Passato il primo tratto ripido una breve tratto in discesa fino alla Bocchetta Agoredo, qui il sentiero si divide: a sinistra sale di nuovo impegnativo per il Rif.Santa Rita, a destra in falsopiano per Biandino. Per il Rif.Santa Rita da qui bisogna mettere in conto lunghi tratti impedalabili, compresa la discesa che dal Rifugio riporta nella vallata di Biandino, mentre a destra per Biandino si fa pedalabile fino all’ultimo tratto di discesa ripida che conduce direttamente alla Bocchetta di Biandino. Da Biandino la discesa fino a Introbio è facile e diretta sulla strada cementata.
 
Quota max
Sviluppo
Dislivello
Non pedalabile
2000 m
1826
42 Km
38 Km
1700 m
1200 m
3 Km
0,5 Km

Cartografia: KOMPASS n°105 1:50.000 - Lecco, Valle Brembana;
Le Grigne Resegone di Lecco e Legnone 1:35.000 ZetaBeta.


Mappa Topografica
Clicca per ingrandire la mappa.
Profilo Altimetrico
Altimetria e mappe ricavate da MapSource® TrekMap® Lombardia rappresentano la traccia GPS rilevata usando Garmin® GPSMA60CSx
Testi, disegni e immagini: Copyright  © 2006-2009  Paolo Vitali – www.paolo-sonja.net