Alto Lario
Parete Rossa del Monte San Martino ( Lecco )
aperta dal basso in più riprese, terminata il 19/10/1996, da Paolo Vitali & Sonja Brambati
Più adatto sarebbe "Lario dall'alto", data la panoramica vista che questa via offre costantemente sul "nostro" lago, con arrampicata tecnica e di grande esposizione, ma AltoLario suona sicuramente meglio! 
.
La parete rossa del San Martino Clicca l'immagine per ingrandirla - Click the image to enlarge it
Disegno di Pietro Corti.
Jumaring su AltoLario, alle spalle Valmadrera.
  • Esposizione: sud-est, è l'ideale per arrampicare in primavera ed autunno, ma è ripetibile anche nelle belle giornate invernali. Troppo caldo in estate.
  • Accesso: da Lecco, località  Rancio, seguire il sentiero n°53 per il Monte S.Martino fino ad un bivio con cartello che indica la Via Franchino. Seguire per questa: il sentiero si fa ripido fino alla base della parete dove si trova una catena rossa, qui andare a destra fino ad un canalino ghiaioso con corda fissa che in breve conduce al terrazzo di inizio. Circa 30/40 minuti dall'auto. Sviluppo: c.270m x 10 tiri di corda.
  • Attrezzatura: 72 spit di via + 21 di sosta + 2 di calata fuori via ed 1 di direzione per le doppie. Tuuti i fix sono tiranti da 10 mm messi con il trapano.
  • Discesa: a piedi, salire per facili risalti rocciosi in obliquo verso destra fino ad incontrare il sentiero che passando dalla cappeletta scende a Rancio; o in doppia sulla via, tutte le soste da cui ci si cala sono attrezzate con catena e moschettone. Sono necessarie due corde da 50m. Dalla S6 alla S4 moschettonare lo spit di direzione e oschettonare qualche spit del terzo tiro, molto strapiombante, per non ritrovarsi a girare nel vuoto.
  • Difficoltà max: 6b/6b+ obbligato ed A1, la via non è ancora stata liberata.
  • Materiale: portare due corde da 50m, 15 rinvii ed un friend n° 2 e 2 1/2.
Sul traverso di alto Lario

Testi, disegni e immagini: Copyright  ©  Paolo Vitali – www.paolo-sonja.net